Azione 2 – Community Garden

Il primo raccolto condiviso del QuOrto

Postato il

Il lavoro di squadra che ha unito gli ortisti nella costruzione dell’orto condiviso sta dando i suoi frutti!raccolto condiviso luglio 2015 (6)

Il 2 luglio è stata la prima occasione per assaporare i prodotti coltivati insieme e per scambiarsi le impressioni dei primi mesi di coltivazione. Sotto l’ombra degli alberi del giardino ci siamo riuniti intorno a un tavolo per gustare, oltre ai piatti caserecci che ciascuno ha portato, un piatto di pasta al pesto fatto con il primo basilico del QuOrto. Ognuno ha poi raccontato le sue sensazioni e le sue aspettative su questo spazio che sta prendendo forma giorno dopo giorno, che sta chiedendo al gruppo un aiuto per attrezzarlo ad orto, renderlo uno spazio bello e vivibile e che si è dimostrato uno stimolo per la fantasia di tutti e per rispolverare capacità manuali.

Venerdì 17 luglio, in un pomeriggio di “lavori aperti”, sono stati raccolti gli ortaggi prodotti nello spazio condiviso e sono stati distribuiti tra i presenti. Una bella soddisfazione, che ricompensa di tutta la fatica!

Chi semina, raccoglie!

Postato il

Il QuOrto comincia a dare i suoi frutti e diversi ortisti hanno già assaggiato i prodotti del loro lavoro. Anche nella parte di giardino condiviso cominciano a spuntare cetrioli, melanzane e pomodori e crescono sempre più belle le piantine di salvia, basilico, rosmarino, menta, lavanda, erba cipollina, timo e origano.

Alcune di queste erbe aromatiche sono gli ingredienti di una semplice e veloce ricetta utile per arricchire qualsiasi piatto: il sale agli aromi.

Basilico-genovese-2Ingredienti:
sale grosso
basilico, menta, salvia, rosmarino, origano, maggiorana, timo a piacere.

Procedimento:
Lavate delicatamente le erbe, asciugatele per bene e passatele al mixer insieme al sale grosso. La consistenza del sale non deve risultare fine ma piuttosto grezza.

Fate asciugare l’umidità del sale alle erbe mettendolo 5/10 minuti in forno a 50°. Versate il sale in vasetti precedentemente sterilizzati: in questo modo gli oli essenziali delle erbe rimarranno imprigionati nei granelli di sale. Con questa semplice ricetta potrete arricchire il sale di nuovi profumi e sapori, creando un condimento ottimo su verdure, carne e pesce.

Scaricate qui la ricetta:  sale alle erbe_pdf

QuOrto in festa!

Postato il Aggiornato il

Giovedì 11 giugno è stata una giornata di festa al QuOrto: finalmente è stato tagliato il nastro e si cominciano a vedere i frutti del lavoro degli ortisti.11406776_865595163517616_91800551768101113_n

Nel primo evento pubblico organizzato nell’orto gli interventi istituzionali e i momenti di approfondimento sugli stili di vita sostenibili si sono alternati alla degustazione dei buonissimi vini dell’azienda agricola di Pà, un produttore vitivinicolo del Monferrato che ha raccontato la storia della sua azienda dei suoi vini. Dopo il taglio del nastro, la serata è continuata con musica acustica e un ricco aperitivo che univa prodotti caseari locali (dell’azienda agricola Zipo), al pane preparato dai detenuti del Beccaria e alla creatività degli ortisti, che hanno arricchito il buffet con piatti fatti in casa.

Grazie a tutti i partecipanti!

Si comincia a coltivare nel QuOrto!

Postato il

Sabato 16 maggio, sotto un caldissimo sole estivo, sono cominciati i lavori di coltivazione nel giardino condiviso di via Baschenis/Barrella. Il gruppo degli ortisti si è radunato nel primo pomeriggio armato di attrezzi da giardinaggio e taniche d’acqua, pronto per mettersi al lavoro. Ognuno ha cominciato a familiarizzare con la parcella che gli è stata assegnata, preparando il terreno e mettendo a dimora le prime piantine.214

Nonostante il caldo e la fatica, gli ortisti hanno lavorato anche nella sezione di orto condiviso, che è stata preparata per le prossime attività. Per abbellire l’area sono state piantate diverse erbe aromatiche in alcuni cassoni di legno ed è stata trovata una soluzione ingegnosa per coprire alcuni vecchi tombini ormai in disuso: con del tufo e un po’ di terra sono diventati delle bellissime aiuole!

Alla fine della giornata la stanchezza era tanta, ma tanta è stata anche la soddisfazione!

Sostenibilità in Rsa

Postato il Aggiornato il

La residenza per anziani di via Pascarella apre le porte al progetto Semi di Comunità con un ciclo di laboratori rivolto agli ospiti della struttura. Si terranno, infatti, quattro incontri sul tema dell’autoproduzione, per ricordare il valore delle cose fatte da noi, per condividere storie e ricordi e per riappropriarci dell’arte del fare.IMG-20150423-WA0003

Giovedì 23 aprile si è già svolto il primo incontro, che ha coinvolto un piccolo gruppo di nonni e nonne  nella produzione del burro. Insieme, poi, abbiamo gustato un’ottima merenda e approfittato dell’occasione per chiacchierare un po’ con loro e farci raccontare qualche ricetta del passato.

L’autoproduzione sarà protagonista anche dei prossimi incontri: coltiveremo alcune piante aromatiche nelle cassette della frutta,  riscopriremo tanti modi per usarle e impareremo a riutilizzare i tappi di bottiglia, che di solito finiscono nella spazzatura, per creare dei portafoto.

Benvenuti nel QuOrto!

Postato il

Sabato 11 aprile finalmente il giardino condiviso di via Baschenis/Barrella ha aperto le porte ai cittadini. Nel primo pomeriggio una ventina di aspiranti ortisti sono stati invitati nel terreno per dare un primo sguardo all’area e cominciare a conoscersi e confrontarsi sulle diverse aspettative. Il gruppo è variegato, da chi vuole capire cosa bolle in pentola, a chi è già pronto per mettersi al lavoro. Tutti, però, sono arrivati pieni di domande e hanno espresso le loro aspettative e la loro volontà di costruire qualcosa di bello e utile in quest’area dismessa. L’incontro è stato anche occasione per cominciare a familiarizzare con l’orticoltura: Silvia, l’agronoma che seguirà la formazione degli ortisti, ha fatto una breve introduzione all’agricoltura biologica e ha mostrato come costruire un semenzaio molto pratico da tenere in appartamento, con materiali di riciclo.

WP_20150411_14_14_51_Pro

Il giardino è ancora in divenire e molto resta da fare. La terra presente nell’area, che per diversi anni è stata destinata a parcheggio, non è adatta alla coltivazione perciò a breve sarà riportata della terra nuova da stendere nell’area sfalciata. Questo è soltanto un primo passo per poter iniziare a coltivare un primo pezzettino di terra… e, con il tempo, il lavoro di squadra permetterà di estendere l’area accessibile e di trasformarla in un luogo piacevole di aggregazione!

La giornata di sabato non si è conclusa in via Baschenis. Allo Spazio Agorà si è svolta la Festa della Cittadinanza, in cui il Circolo Acli S. Lucia ha presentato le nuove attività in programma per costruire un legame sempre più stretto con il territorio.

Lavori in corso!

Postato il

20150323_092902
I lavori di sfalcio nel terreno di via Baschenis

Finalmente iniziano i lavori per la costruzione del giardino condiviso, che coinvolgerà diversi aspiranti ortisti di Quarto Oggiaro. Ma cos’è un giardino condiviso?

È uno spazio condiviso e aperto alla cittadinanza dove le persone di una comunità si dedicano alla coltivazione di un orto. Questo spazio permette non solo di produrre da soli prodotti freschi e genuini, ma anche di contribuire al miglioramento ambientale del proprio territorio ed è un’ottima occasione di socialità e di formazione.

Questo giardino condiviso sorgerà in un grande terreno situato tra via Baschenis e via Barrella e comprenderà, oltre allo spazio dedicato agli orti comunitari, anche alcune parcelle singole e diversi spazi per attività aggregative e laboratori didattici. Sarà quindi un luogo aperto a tutti i cittadini che vorranno condividere momenti di aggregazione e impegnarsi in un’attività piacevole e ricca di soddisfazioni come la coltivazione di un orto.

Sono tornati i laboratori al CAPAC

Postato il

Mercoledì 26 ottobre è iniziato il secondo ciclo di laboratori che coinvolge i ragazzi di tre classi del CAPAC Amoretti, a Quarto Oggiaro.  Il percorso di quest’anno, riprendendo il tema3 della sostenibilità già affrontato lo scorso anno, ha lo scopo far sperimentare ai ragazzi l’orticoltura urbana.

Il primo incontro è stato dedicato a una mappatura del quartiere per cercare di capire insieme quali sono i nostri punti di riferimento e quali sono i luoghi di aggregazione che mancano e che, come ragazzi di Quarto, vorremmo che ci fossero. Nei prossimi incontri scopriremo come anche un orto può essere un modo per prendersi cura del proprio quartiere e vivere in modo sostenibile. Nel cortile della scuola, infatti, sono stati messi a disposizione delle tre classi alcuni cassoni per iniziare a coltivare un piccolo orto i cui prodotti potranno essere utilizzati dai ragazzi nei laboratori di cucina.

Questo primo incontro è stato un’introduzione, ma già dalla settimana prossima cominceremo a lavorare concretamente con i nostri cassoni decorandoli e iniziando a piantare alcune verdure!

 

I ragazzi di Fuoriclasse alla ricerca di nuovi stili di vita

Postato il Aggiornato il

Venerdì 20 giugno il gruppo di bambini e ragazzi di Fuoriclasse ha partecipato a una caccia al tesoro nel parco di villa Scheibler, alla ricerca di uno stile di vita più sostenibile. Tre sono state le tappe fondamentali: la raccolta differenziata, lo spreco alimentare e l’impronta ecologica. Nella prima sfida i ragazzi hanno collaborato per suddividere nei giusti contenitori i rifiuti di plastica, carta, vetro e metallo che erano stati mescolati in un grosso sacco;  poi, in una gara tutti-contro-tutti si sono riempiti i piatti di cibo per poi capire che è meglio scegliere bene quello che si vuole mangiare per evitare inutili sprechi. Nella terza e ultima tappa si è ragionato sulle azioni quotidiane, dallo spegnere le luci prima di uscire all’andare a scuola in bicicletta, per scoprire quanto le nostre vite incidono sulla natura e sulla vita del Pianeta.

Infine, i ragazzi hanno visitato il giardino vicino allo spazio Baluardo in compagnia di Anna, la responsabile che ogni giorno si prende cura di fiori e piante. A tutti sono stati regalati alcuni semi: un piccolo segno di cui prendersi cura per fare bene alla nostra Terra.

5a

Laboratori anche per i più piccoli

Immagine Postato il

In queste settimane si sono svolti presso lo Spazio Agorà alcuni laboratori rivolti alle mamme e ai bambini di Orso Bruno per imparare a vivere in modo più sostenibile partendo dalle scelte di tutti i giorni. I bambini hanno potuto giocare con i semi, annusare i profumi e vedere i colori della natura. Insieme alle mamme hanno preparato il sale aromatizzato ed è bastata un po’ di panna fresca e qualche pentolino per trasformarsi in grandi cuochi. Con la panna, infatti, è stato prodotto dell’ottimo burro che, spalmato sul pane con un po’ di marmellata, ha costituito una squisita merenda a km zero.

Così, i piccoli hanno sperimentato nuovi sapori e scoperto quanto sono buoni i cibi preparati con le loro mani! Le mamme, invece, hanno sfruttato questa occasione per confrontarsi fra loro sulla spesa della famiglia e sulle ricette più buone da realizzare in casa.

014

021

20140520_100447

20140520_101418