Azione 3 – Legami per superare la vulnerabilità

Milano: Quarto Oggiaro tra ombra e riscatto

Postato il Aggiornato il

QUARTO OGGIARO, INAUGURATA PIAZZETTA CAPUANA RIQUALIFICATA - FOTO 2

Il vecchio boss le giornate le trascorre al bar-tabacchi in fondo a via Pascarella, infilando un euro dopo l’altro nelle macchinette mangiasoldi. Gioca pesante, così la slot non si ferma mai e lui vince, abbondantemente. Se si assenta dalla postazione di gioco, a nessuno viene permesso di usare “quella” slot. Ragazzi della zona, facce spavalde, quando entrano nel bar, si rivolgono a lui con un «ciao zio» e lo baciano, come si fa con qualcuno cui dimostrare rispetto. Cinquant’anni fa, era una città dormitorio della miseria, nella Milano che si dilatava e fuggiva, come il mare dietro una nave quando salpa. Una città che cresceva tumultuosa, male, e pure fuorilegge nel piano regolatore.
(per continuare http://www.avvenire.it/Cronaca/Pagine/quarto-oggiaro-ombra-riscatto.aspx?utm_content=bufferc0061&utm_medium=social&utm_source=twitter.com&utm_campaign=buffer)

(fonte: http://www.avvenire.it/)