Greppi

Sostenibilità e autoproduzione al Greppi

Postato il Aggiornato il

Mercoledì 2 aprile sono iniziati i laboratori che coinvolgono una cinquantina di ragazzi appartenenti a due classi di ristorazione dell’Istituto Greppi – CAPAC, a Quarto Oggiaro. Insieme vogliamo riflettere sulla sostenibilità e sulle parole chiave che le ruotano attorno: filiera, autoproduzione, stagionalità.

Che cosa significa sostenibilità? Da questa parola è partito un percorso che invita i ragazzi a prendere consapevolezza dell’importante ruolo che ciascuno di noi svolge nel mondo come consumatore. Infatti, le scelte che facciamo al supermercato non incidono solo sul nostro portafogli, ma soprattutto sulla nostra salute e, in un’ottica più globale, sul nostro pianeta, che dobbiamo impegnarci a rispettare e proteggere.
Attraverso alcuni giochi di ruolo sono emersi i criteri che comunemente ci guidano nella scelta dei prodotti alimentari che compriamo e quelli di cui, invece, non siamo abituati a tenere conto. Così sono stati evidenziati i valori della stagionalità, della filiera corta e della giustizia sociale nei confronti dei produttori. Insieme abbiamo anche riscoperto l’utilità e la bellezza dell’autoproduzione realizzando in classe il sale aromatizzato e il burro, che gli studenti potranno usare durante le lezioni di cucina.

Resta soltanto un incontro ancora da svolgere, nel quale i ragazzi visiteranno gli orti collettivi dei condomini di via Pascarella e conosceranno le persone che hanno deciso di “sporcarsi le mani” insieme per coltivare prodotti sani e a km zero!

IMG-20140415-WA0001

IMG-20140415-WA0000

Diventa Volontario per Semi di Comunità!

Postato il

Da ottobre, grazie anche ai contatti con altre realtà del quartiere, stiamo cercando di creare una rete di volontari che svolgano attività sia all’interno del Centro di Formazione Greppi-CAPAC, sia che operino sul territorio di Quarto Oggiaro presso altre associazioni e spazi pubblici (Spazio Baluardo, Agorà, Piazzetta Capuana).

La rete di volontari composta da studenti del Greppi e da adulti sarà impegnata in diverse attività finalizzate al miglioramento del quartiere e al supporto di situazioni di difficoltà economica e sociale.

Tante le attività che possono essere svolte dai volontari:

  • Affiancamento scolastico nei confronti di alcuni studenti che presentano difficoltà di apprendimento;
  •  Affiancamento ai percorsi di orientamento lavorativo del Job Club o di Intraprendo;
  • La collaborazione alla creazione e alla distribuzione delle Cassette Solidali da distribuire alle persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale di Quarto Oggiaro;
  • La partecipazione a lavori di riqualificazione degli spazi dell’Istituto Greppi-CAPAC e del quartiere;
  • L’organizzazione di eventi ricreativi e formativi per il territorio (feste, aperitivi, incontri…etc)
  • …e tanto altro!

Tutti possono diventare volontari e tutte le compentenze, conoscenze e interessi possono essere utili! (sai cucinare? conosci l’inglese o un’altra lingua? sai usare il computer? ti piace il bricolage?)

Contattaci per informazioni o per incontrarci mandando una mail all’indirizzo: progettosemidicomunita@gmail.com

Istituto Greppi-CAPAC: molto più che una scuola!

Postato il Aggiornato il

L’Istituto Greppi-CAPAC è diventato da alcuni anni un punto di riferimento per il territorio di Quarto Oggiaro. Grazie, infatti, alla sua offerta formativa differenziata fa da collettore per una buona parte dei ragazzi tra i 14 e i 18 anni del quartiere interessati ad avere nel proprio bagaglio delle competenze tecniche e lavorative.

Uno degli obbiettivi di Semi di Comunità è anche quello di valorizzare il ruolo che il Greppi ha per il quartiere trasformandolo in un luogo di socialità, non solo per gli studenti ma anche per le loro famiglie e gli abitanti.

I suoi spazi, interni ed esterni, hanno le potenzialità per diventare un luogo di incontro non solo scolastico ma anche ricreativo e sociale. Per questo motivo diverse attività del progetto hanno o avranno sede nella scuola. Tra le attività che sono già attive possiamo segnalare lo sportello Job Club, Intraprendo e diverse attività di affiancamento scolastico e lavorativo che coinvolgono il gruppo dei volontari adulti e gli studenti. Tra le attività che saranno avviate a breve su tutte la distribuzione delle cassette solidali create all’interno delle cucine del corso di ristorazione e distribuite dagli studenti della scuola alle famiglie in difficoltà.

Inoltre la scuola ospita nei suoi spazi anche delle attività ricreative rivolte al quartiere come la Palestra Popolare e la sala prove per i gruppi musicali MiX.

Per informazioni sulla scuola e sulle attività scrivere a: progettosemidicomunita@gmail.com

Job Club: Sostegno attivo alla ricerca del lavoro

Postato il Aggiornato il

Da Gennaio 2014 è attivo all’interno dell’Istituto Greppi – CAPAC lo Sportello Job Club.

Il Job Club si propone come un percorso di aiuto mirato per studenti, ex studenti e abitanti di Quarto Oggiaro nell’accompagnamento al lavoro. Un punto di riferimento permanente e visibile utile a creare un legame di protezione e sostegno preventivo al disagio individuale causato dalla mancanza di lavoro.

Il servizio è diversificato in varie attività:Giovani-e-lavoro

  • Gruppi di mutuo aiuto finalizzati non solo alla discussione di problematiche legate al mondo del lavoro ma anche alla creazione di una rete di contatti utili alla condivisione di informazioni e sostegno nella ricerca di un impiego;
  • Laboratori personalizzati gestiti dai tutor dell’Istituto Greppi – CAPAC per l’elaborazione del Curriculum Vitae e la preparazione ai colloqui con i potenziali datori di lavoro;
  • Incontri di approfondimento con operatori del CCSL su tematiche riguardanti la ricerca del lavoro.

Per contattare il Job Club, per il calendario degli incontri o per prendere un appuntamento scrivere all’indirizzo: progettosemidicomunita@gmail.com

Studiare da cuoco. Il gusto del riscatto

Postato il Aggiornato il

ca-1000186-koch_thumb_1024x99999 Sulla carta è un istituto professionale a Milano; nella realtà, il “Greppi” a Quarto Oggiaro non si occupa solo di avviamento al lavoro, ma rappresenta un vero e proprio presidio sociale, in un quartiere popolare difficile che pure “non è il Bronx”, ci tiene a precisare subito Mario Ughetto, preside della scuola professionale che forma cuochi e meccanici. Questo di giorno, mentre in tutte le altre ore della giornata si apre al quartiere. Come? Ospitando una palestra popolare aperta tutte le sere ai ragazzi del quartiere che vogliono misurarsi con lo scherma e il Kung Fu; ma anche offrendo una volta alla settimana lezioni di musica e una sala prove per chi suona in una band. E ancora dopo le 18, spazio alla formazione professionale con corsi dedicati a chi è disoccupato. Ecco perché il “Greppi” – che secondo alcuni dati interni offre opportunità di lavoro al 40% dei suoi studenti, a tre anni dal diploma – svolge un ruolo formativo e insieme sociale. «Se ai nostri ragazzi non riusciamo a offrire una possibilità di riscatto, li ritroviamo in mezzo alla strada con “lavori” – aggiunge Ughetto – che, come dicono loro, fruttano di più». La qualità della formazione – da qui passano meccanici, cuochi, camerieri ed elettricisti – è certamente il punto di partenza ma non va trascurato quanto sia alta la sfida educativa quotidiana per gli insegnanti che fanno lezione non solo di italiano e matematica, ma che tentano di accompagnare questi ragazzi anche fuori dalle aule. «Tantissimi giovani si portano dietro altri fallimenti scolastici, vivono in famiglie disagiate – spiega il dirigente scolastico – e nel 70 per cento dei casi hanno anche difficoltà con la lingua italiana». Che non è la loro lingua madre, perché vengono catapultati in questa periferia milanese dall’Asia, dall’Africa e dall’America Latina. «Sono ragazzi che hanno un grandissimo potenziale, e non solo perché sono bilingue o trilingue, ma perché, ma perché hanno un’immensa voglia di riscatto e una volontà nel lavoro che non ha pari». E anche nel caso in cui «siamo costretti a far uscire da scuola uno dei nostri ragazzi perché non ce la fa ad arrivare alla qualifica, continuiamo a seguirlo, magari proponendogli uno stage» o anche un’attività all’interno delle tante cooperative di Quarto Oggiaro. Dalle parrocchie alle associazioni, dai progetti con il consorzio Farsi Prossimo che ha avviato l’educativa di strada nel quartiere alla sala prove gestita da Poliedro e nella quale un gruppo degli studenti del “Greppi” sta frequentando la scuola di musica con il maestro, fino allo spazio Baluardo che gestisce la palestra serale a prezzi popolari, organizzando corsi per i ragazzi della scuola e del quartiere. «In questo senso anche l’allenatore diventa un altro “ponte” per comunicare con i ragazzi e per far emergere, lontano dai banchi, le loro potenzialità inespresse». (Fonte: www.avvenire.it)

Aperitivo Vegan

Immagine Postato il Aggiornato il

Aperitivo Vegan

Gli studenti del Greppi cercano volontari per migliorare il quartiere. L’appuntamento è giovedì 13 dalle 18.30 presso Spazio Baluardo (via Lessona 43/10).

Saranno presentate le attività di volontariato e offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.